Campi magnetici: L'alba del magnetismo

Campo magnetico terrestre

http://www.bussolaescolar.com.br/bussola.gif

La principale applicazione dei magneti naturali è stata, come tutti sanno, la bussola inventata in estremo oriente e poi perfezionata e utilizzata nel mondo occidentale dalla prima metà del XIII secolo.

Essa sfrutta la proprietà di un magnete libero di ruotare (nel piano e anche nello spazio) e di orientarsi nella direzione nord-sud dei meridiani terrestri. Forse fu proprio per queste qualità misteriose che i fenomeni magnetici si portarono dietro un alone quasi magico.

gilbert (14K)

La prima trattazione scientifica sul magnetismo risale al 1600, anno in cui il medico inglese William Gilbert (1544-1603) pubblicò l'opera "Physiologia nova de Magnete" in cui l'intera Terra è descritta come un grande magnete con i poli magnetici quasi coincidenti con i poli geografici. Per rendere visibile tale concetto, Gilbert modellò una calamita a forma di sfera (terrella di Gilbert).

campo_magnetico_terra (25K)

La Terra funziona come un gigantesco magnete (con il polo sud magnetico che, per definizione, è quello vicino al nord geografico).

La direzione e il verso delle linee di campo magnetico si determinano con un aghetto magnetico che si orienta sempre tangentalmente alle linee.
Gli angoli che l'ago forma con i piani orizzontale e verticale in ogni punto della superficie terrestre, si dicono rispettivamente declinazione e inclinazione magnetica.

Il verso delle linee di campo va convenzionalmente dal polo nord magnetico (sud geografico) verso il polo sud magnetico (nord geografico), ma, come vedremo, esse non finiscono nei poli, ma continuano all'interno della Terra dal sud al nord magnetico.

polosud (24K)

Il polo sud magnetico si trova nei pressi del polo nord geografico terrestre.